Si ama anche per pazzia, per rompere gli schemi, per prendersi gioco delle morali e dei moralismi. Le ragioni del cuore possono portare lontano, molto lontano... perfino dentro un carcere.

 

 

                                                     da: "Il freddo respiro del lago"     romanzo 

 

 

 

prossimamente:

 

 

venerdì 14 dicembre dalle 14 alle 17

 

Alla Libreria Dal Libraio a Mendrisio

 

 

Giovanni Soldati  sarà presente per dedicare e firmare il suo  nuovo romanzo

       Il freddo respiro del lago

e fare due chiacchiere in compagnia.

 

La Filanda Mendrisio

 

in tutte le librerie:

 

                                       

                                        Giovanni Soldati

 

         IL FREDDO RESPIRO DEL LAGO

                                                     romanzo

 

                                                             FontanaEdizioni

 

(leggi il capitolo 1)

 

Adriana Veri, l'affascinante commissaria di una cittadina affacciata sul lago, si trova confrontata con un controverso caso di suicidio. Tramite la soffiata di un personaggio che resterà a lungo misterioso, la vicenda diviene vieppiù complessa e coinvolgente. Davvero si tratta di suicidio?

L'aiuto di un giornalista, col quale si instaura presto una relazione sentimentale sempre più intensa, porta la donna a fare i conti col passato e con le proprie fragilità.

Indagando su precedenti casi analoghi emergono evidenti, e criminosi, punti in comune. È solo casualità o il disegno di un assassino seriale?

Alla commissaria, con la sua collaudata squadra, l'arduo compito di sbrogliare la matassa e di restituire serenità alla piccola cittadina di provincia. Un romanzo, Il freddo respiro del lago, nel quale emozioni e sentimenti forti, ormai da considerarsi cifra stilistica dell'autore, giocano un ruolo fondamentale. Un giallo psicologico con immancabile finale a sorpresa.

 

pubblicazione precedente:

 

Qualcuno sa perché

 

La verità e la menzogna stanno sulla stessa moneta. Testa o croce? Testa e croce. Non esiste una faccia senza l'altra.

 

 

Giovanni Soldati è l'autore di:

 

 

"Il freddo respiro del lago" (FontanaEdizioni 2019)

 

"Qualcuno sa perché" (FontanaEdizioni 2018)

 

"Il salto della lepre" (Ed. Dominioni 2016)

 

 "Senza voce" (Ed. Fuoridalcoro 2015)

 

"L'ultima lettera" (Ed. Dadò 2014)

 

 "Rotte volutamente perdute" (Ed. Fuoridalcoro 2013)

 

"Una linea sottile" ( Ed. Dadò 2012)

 

"Bellissima come una perla" ( Ed. Tolbà 2011)

 

"Muro di vetro" (Ed. Ulivo 2009)

 

 

 

 

"Ultima fermata" è pubblicato su Passi, paesaggi, passeggeri... (DB Print 2017)

 

"Il tassello mancante" è pubblicato su Là dove sorridono le muse" (Ed. Ulivo 2014)

 

"La bella addormentata" è pubblicato su Piccola storia dell'ASSI (Ed. ASSI 2013)

 

"Viaggi di carta" è pubblicato su Viaggi immaginari Viaggi reali (Ed. New Press Como 2010)

 

 "Lo sguardo oltre" è pubblicato su Frontiere e oltre (Ed. New Press Como 2009)

    

"Un giallo, forse" è pubblicato su Biblioteca 6 - BCBellinzona (Ed. Messaggi Brevi 2008)

 

"La barchetta di carta" è stato pubblicato su LaRegione in 6 puntate (14-15-16-17-18-19 settembre 2015)

 

"Operazione trolley" è stato pubblicato su Cooperazione  (5 febbraio 2019)

 

"Muro di vetro", "Una linea sottile", "L'ultima lettera",  "Senza voce", "Il salto della lepre" e "Qualcuno sa perché" sono stati pubblicati in audiolibro su CD a cura della Biblioteca dell'UNITAS.

 

Per maggiori informazioni vedi Pubblicazioni.

Invia un messaggio a Giovanni Soldati.

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti

 

 

 

 

 






 

 








 

 

 

 

Contatto:

invia messaggio

(v. Pagina iniziale in basso)

Ultimo aggiornamento:

7 dicembre 2019

 

Creato da Matteo Soldati